Solari


Non solo crema e ombra

L’estate è in arrivo e noi siamo ai posti di partenza per la tintarella.
Il sole è energia, calore, vita … insomma un amico!

Ma è importante imparare a conoscerlo, prestando attenzione agli effetti nocivi che un’esposizione sconsiderata ai raggi solari può causare.

  • Proteggere la pelle con prodotti contenenti filtri anti UV-A e anti UV-B, avendo cura di applicarli in modo uniforme già prima di esporsi al sole e in quantità sufficienti a proteggere tutto il corpo.
  • Non dimenticare di applicare i filtri anti UV anche in punti spesso trascurati, come le orecchie, i piedi e la nuca.
  • I filtri anti UV devono essere riapplicati più volte durante l'esposizione, soprattutto se si fa un bagno.
  • Partire all'inizio con fattori di protezione elevati per diminuire solo quando si è sviluppata una abbronzatura sufficiente.
  • Cercate di non scottarvi mai.

Soprattutto quando il sole è al suo picco per schermare la luce diretta sul volto è bene usare un cappello meglio se a falda larga. La pelle deve essere protetta anche con capi d'abbigliamento, una t-shirt va benissimo. Gli occhi devono essere protetti con lenti scure anti UV.

  • Evitare comunque le ore più calde (11.00-15.00) e sostare in un luogo ombreggiato fra le 11.00 e le 13.00, ricordando però che alberi, ombrelloni e tettoie non proteggono completamente dalle radiazioni solari.
  • Ricordatevi di avere una particolare attenzione per i bambini.

Tenere i neonati e i bambini piccoli lontani dalla luce diretta del sole. Proteggeteli sempre utilizzando maglietta e cappello e tenendoli sotto l’ombrellone nelle ore più calde.

  • I bambini al di sotto dei 3 anni non devono essere mai esposti alla luce diretta del sole e devono essere sempre protetti con un abbigliamento opportuno.
  • La pelle dei bambini dovrebbe essere protetta con prodotti specifici, resistenti all'acqua, al sudore e alla sabbia.
  • La protezione in età pediatrica è indispensabile anche per la prevenzione dei tumori della pelle in età adulta.
  • Dopo un bagno i bambini devono essere asciugati e si deve riapplicare subito una protezione.
  • Evitare le posizioni immobili e quindi non far dormire mai il bambino sotto il sole.
  • Applicare il prodotto per la protezione solare prima di ogni esposizione al sole.

Il fatto di essere già abbronzati non costituisce una protezione sufficiente o per la protezione solare UVA+UVB.

  • Evitare i prodotti approssimativi, ovvero i cosiddetti preparati "casalinghi" che stimolano l'abbronzatura.
  • Esporsi al sole senza trucco e senza profumo.
  • Lasciar passare almeno 24 ore dalla depilazione prima di esporsi al sole.
  • Applicare correttamente una dose sufficiente di crema e rinnovare l’applicazione, specialmente dopo il bagno od essersi asciugati o se si è sudato molto.

Non dimenticare di applicare il prodotto solare su tutte le parti del corpo esposte al sole. Per essere efficaci i solari devono essere applicati correttamente e in quantità adeguata (normalmente 35 grammi di solare per tutto il corpo, ossia circa sei cucchiaini da te di prodotto).

  • Proteggete la pelle anche durante il bagno in mare o in piscina perché i raggi ultravioletti agiscono anche quando siete in acqua.

Non considerare l'ombrellone o il bagno in acqua come una protezione efficace.

Ci raccomandiamo, l’estate è lunga, non abbiate fretta di abbronzarvi, il colorito migliore è quello che si ottiene col tempo. L'esposizione moderata per giorni produce i risultati migliori: produce lentamente il pigmento (melanina) nella pelle.

Web shop tutorial


Corporate Video

Corporate Video


Corporate Video